Sotto il Monte si trova a mt 350 s.l.m. nel comprensorio del monte Canto a 500 mt dalla casa natale del Papa Buono Giovanni XXIII. Meritano una visita: il museo di Cà Maitino e l'abbazia di S.Egidio in Fontanella risalente al XI sec. L'azienda che fu anche proprietà del famoso condottiero Bartolomeo Colleoni, del quale rimane lo stemma in pietra sul portale a nord, é situata vicino ad un bosco, in parte di proprietà, dove ci sono bellissimi e comodi sentieri per chi ama le passeggiate.
A breve distanza ci sono percorsi per equitazione e campi da golf.

PARCO FAUNISTICO "LE CORNELLE"
È un'importante realtà, sia dal punto di vista scientifico che turistico. Al suo interno vivono più di cento specie animali tra uccelli, mammiferi e rettili; le strutture che li ospitano seguono le più recenti tendenze europee in materia di benessere animale, assicurando a ciascuno di essi una vita il più possibile vicina alla condizione selvatica sia in termini di socializzazione che di spazi e stimoli, compatibilmente con la loro sicurezza e quella dei visitatori. Accanto a specie conosciute si possono osservare esemplari rari o in pericolo di estinzione come il Leopardo delle nevi, la Gru della Manciuria, l'Ara Giacinto e la rarissima Tigre Bianca. La sopravvivenza della Tigre Bianca in cattività rappresenta un bene preziosissimo, custodito, in Italia, solo dal Parco “Le Cornelle”.
Come raggiungerlo: Autostrada A4, uscita Dalmine, direzione Valbrembo.
Per informazioni: Parco Faunistico LE CORNELLE - Via Cornelle, 16 - 24030 Valbrembo (BG)
Tel. (+39) 035 527 640 - Fax (+39) 035 528 285
Sito web: www.lecornelle.it
Email: info@lecornelle.it

MINITALIA LEOLANDIA PARK
Al Minitalia Leolandia Park é possibile girare l'Italia visitando i monumenti anche via mare, vedere centinaia di pesci provenienti da tutto il mondo, una mostra di bellissime conchiglie, 250 esemplari di rettili tra i più temibili, 200 tipi di pappagalli e gli animali della fattoria. E poi c'é l'Angolo dei Piccoli, le discese mozzafiato dei tronchi del Mississippi Boat, le evoluzioni di Petroleum e le imprese vertiginose del Tappeto di Aladino e dei Pentoloni dei Cannibali.
Come raggiungerlo: Minitalia Leolandia Park si trova a 300 metri dall'uscita del casello autostradale di Capriate (autostrada A4, a metà strada tra Bergamo e Milano). Il parco é inoltre servito dalla linea diretta Autostradale® Bergamo Milano (fermata Capriate San Gervasio).
Società autostrade offre trasporto e ingresso al Parco a prezzo agevolato con prevendita dei biglietti presso le biglietterie Autostradale - P.za Castello (MI), P.le Marconi (BG).
Per informazioni: Minitalia Leolandia Park - Via Vittorio Veneto, 52 - 24024 Capriate San Gervasio (BG)
Tel. (+39) 02 909 0169
Sito web: www.leolandiapark.it

VILLAGGIO OPERAIO DI FINE OTTOCENTO A CRESPI D'ADDA
Crespi d'Adda, nel Comune di Capriate San Gervasio, costituisce certamente il più importante esempio di Villaggio Operaio in Italia sia per il perfetto stato di conservazione sia per l'esemplarità dell'impostazione urbanistica. Lo schema urbanistico é semplice: lungo il fiume c'é la fabbrica con le sue altissime ciminiere e accanto la villa-castello dei proprietari. Le casette operaie sono disposte su più strade parallele, a sud c'é un gruppo di ville più tarde, per gli impiegati e per i dirigenti. All'inizio del paese c'é la chiesa, e di fianco la scuola. Monumento nazionale é il cimitero, dominato dal mausoleo Crespi: una torre-piramide di “ceppo dell'Adda” decorata, tra eclettismo e liberty. Il Comitato per il Patrimonio Mondiale dell'UNESCO, nella riunione svoltasi a Berlino nel dicembre 1995 ha accolto Crespi d'Adda nella World Heritage List, la Lista del Patrimonio Mondiale Protetto in quanto l'esempio eccezionale del fenomeno dei villaggi operai. Quinto sito al mondo inserito per l'archeologia Industriale, il Villaggio Operaio di Crespi si affianca ora agli altri siti italiani protetti.
Come raggiungerlo: posta sulla direttrice Torino - Venezia, Crespi d'Adda, località del Comune di Capriate S. Gervasio (BG) é raggiungibile dall'autostrada A4 (Milano - Brescia), uscita casello di Capriate S. Gervasio o con la linea autobus Bergamo - Trezzo sull'Adda.
Per informazioni: Associazione Culturale "Villaggio Crespi" - Piazzale Vittorio Veneto, 1 - Crespi D'Adda (BG)
Tel. (+39) 02 909 871 91 - Fax (+39) 02 909 646 18
Email: info@villaggiocrespi.it
Sito web: www.villaggiocrespi.it
Wikipedia: Crespi d'Adda

ITINERARI IN BICI LUNGO IL FIUME ADDA
L'Adda nasce nell'Alta Valtellina a 2.290 metri, attraversa Bormio, Sondrio e tutta la valle fino al Pian di Spagna, quindi entra nel lago di Como, uscendone da Lecco. Attraversando infine tutta la pianura esso si getta nel Po concludendo così il suo percorso lungo 301 km. Il tratto attraversato dal percorso ciclabile si svolge completamente all'interno del Parco dell'Adda Nord, istituito nel 1983, i cui confini a Nord sono a Lecco e a Sud a Truccazzano. Poiché si percorre in modo parallelo il fiume, esso é in costante discesa. Gli unici tratti di salita, impegnativi ma brevi, riguardano le deviazioni che impongono di risalire la riva per attraversare il fiume (Paderno d'Adda e Trezzo d'Adda). Come punti di partenza e di arrivo del percorso sono state scelte le stazioni FS di Calolziocorte e di Cassano d'Adda; ciò consente di poter raggiungere l'itinerario tramite il treno, usufruendo del sevizio FS di trasporto delle biciclette. (Informazioni FS: Tel. 147-888088) L'itinerario può essere suddiviso in due tratte. La prima, da Calolziocorte a Paderno,é particolarmente interessante per l'aspetto naturalistico. Il fiume é ancora ben conservato e la vegetazione intatta. L'industrializzazione ha toccato solo parzialmente questa zona anche se non mancano interessanti siti di archeologia industriale legati alla presenza, fino alla metà di questo secolo, dei setifici e delle filande (Garlate, Olginate, Brivio). La seconda parte dell'itinerario, da Paderno a Cassano, é invece molto interessante per le numerose opere di archeologia industriale. Si tratta anzitutto delle numerose centrali idroelettriche che ancora vengono utilizzate per la produzione di energia elettrica. Da non trascurare i numerosi castelli e case fortificate che costellano tutto il corso dell'itinerario; non bisogna dimenticare che l'Adda ha costituito la linea di confine tra la repubblica di Venezia e il ducato di Milano per molti secoli.
Per informazioni: Uffici I.A.T. dell'Azienda di Promozione Turistica di Bergamo
Tel. (+39) 035 242 226 - (+39) 035 232 730 - Fax (+39) 035 242 994

LE TERME
Le località termali bergamasche offrono numerose possibilità di cura in strutture dove il relax si sposa con l'ambiente. L'offerta termale bergamasca non si riferisce infatti solo agli stabilimenti, che da anni si affidano a continui studi scientifici per mettere a punto le formule più appropriate di applicazione delle risorse minerarie alle quali hanno la fortuna di poter accedere. Le località sedi delle stazioni termali sono anche siti privilegiati dalla natura, dove il tempo lasciato libero dalle cure può essere trascorso all'insegna di spensieratezza e divertimento, approfondimenti culturali e sport, visite organizzate per conoscere gli affascinanti centri più vicini e le produzioni più tipiche.

Terme di Trescore Balnerario - Via Gramsci - 24069 Trescore Balneario (BG)
Tel. (+39) 035 425 5511 - Fax (+39) 035 941 050
Email: info@termeditrescore.it
Sito web: www.termeditrescore.it

Terme di Sant'Omobono - Viale alle Fonti, 117 - 24038 S.Omobono Imagna (BG)
Tel. (+39) 035 851 114 - (+39) 852 242 - Fax (+39) 035 851 148
Email: info@villaortensie.com
Sito web: www.villaortensie.com

Terme di San Pellegrino - Via Taramelli 2 - 24016 San Pellegrino Terme (BG)
Tel. (+39) 0345 224 551 - Fax (+39) 0345 234 97
Email: info@termeditrescore.it
Sito web: www.termeditrescore.it

Approfondimenti
Sotto il Monte Giovanni XXIII
(Sota 'l Mut in dialetto bergamasco) è un comune italiano di 4.289 abitanti della provincia di Bergamo in Lombardia.
Situato all'estremità settentrionale dell'isola bergamasca e delimitato dalle propaggini del Monte Canto, dista circa 18 chilometri dal capoluogo orobico...
continua la lettura su Wikipedia

Links utili